Tonsilliti Ricorrenti da Streptococco A

Tonsilliti dr maurizio vigili otorinolaringoiatra roma

Tonsilliti Ricorrenti da Streptococco A connesse a risposte immunitarie aberranti. Uno studio pubblicato su Science Translational Medicine afferma che una potenziale suscettibilità genetica, unitamente ad altri fattori, può spiegare la propensione di alcuni bambini a sviluppare tonsilliti ricorrenti causate da Streptococcus di gruppo A (GAS).

I bambini affetti da Tonsilliti ricorrenti da GAS hanno infatti una storia familiare statisticamente significativa per tale patologia.

I ricercatori guidati da Shane Crotty, professore a La Jolla Institute for Immunology, hanno condotto un’analisi fenotipica, genotipica e anche funzionale sulle tonsille raccolte da 75 bambini affetti da tonsilliti ricorrenti e non, causate da GAS.

Le tonsille asportate da bambini con tonsilliti ricorrenti presentavano centri germinativi più piccoli con minor numero di cellule T helper, quelle responsabili di orchestrare la risposta immunitaria.

Nella loro analisi, Crotty e coll. hanno evidenziato come i bambini con tonsillite ricorrente avessero anche una ridotta risposta anticorpale alla esotossina pirogena streptococcica A (SpeA).

Il ruolo di questo “GAS virulence factor“ consiste nella capacità di alterare il sistema immunitario, convertendo le cellule Helper in cellule Killer che attaccano il sistema immunitario e danneggiano la capacità di produrre anticorpi contro lo Streptococco di gruppo A.

Ciò  implica la possibilità che lo SpeA possa costituire un potenziale target vaccinale per la tonsillite ricorrente e per la tonsillite da streptococco in generale.

La conoscenza dei meccanismi immunologici può portare a meglio definire i bambini a rischio e a identificare un potenziale target vaccinale per prevenire la malattia.

E’ noto infatti come la tonsillite ricorrente giochi un ruolo importante nella salute di molti bambini e che sia potenzialmente responsabile di centinaia di migliaia di giornate di assenza scolastica all’anno, comportando l’esecuzione di più di 750.000 tonsillectomie all’anno negli Stati Uniti.

J.M. Dan, S. Crotty et al. Science Translational Medicine , 2019 6/2 DOI: 10.1126

Tonsilliti dr maurizio vigili otorinolaringoiatra roma

I bambini con tonsillite ricorrente presentavano un minor numero di cellule follicolari T helper del centro germinale nelle tonsille rispetto ai bambini senza tonsillite ricorrente.

Children with recurrent tonsillitis had fewer germinal center T follicular helper cells in their tonsils compared with children without recurrent tonsillitis.
Source: J.M. Dan, et al. Science Translational Medicine (2018)

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Coblator: uso nella Tonsillectomia pediatrica

Tonsillectomia con Radiofrequenza al Plasma (Coblator)

Gestione dell’emorragia Post Tonsillectomia nei Bambini

Sanguinamento dopo la Tonsillectomia

Tonsille e Adenoidi nell’infanzia: rischi a lungo termine della rimozione

Tonsillectomia in età pediatrica: le raccomandazioni delle nuove Linee Guida Americane (I)

Tonsillectomia in età pediatrica: le raccomandazioni delle nuove Linee Guida Americane (II)