+39 06 80 95 83 42Casa di cura "Quisisana"

Tonsillectomia con Radiofrequenza al Plasma (Coblator)

La Tonsillectomia rimane l’intervento otorinolaringoiatrico più eseguito al mondo e nonostante le diverse tecniche utilizzate il problema del dolore postoperatorio rimane tutt’ora l’effetto collaterale più fastidioso ed invalidante.

La tecnica Coblation (Cold Ablation) applicata a questo intervento è basata sull’utilizzo di una corrente elettrica bipolare a radiofrequenza attraverso un mezzo di soluzione salina con la produzione di ioni sodio in grado di provocare rottura dei ponti intracellulari e quindi distruzione cellulare ad una temperatura non superiore ai 60°C. Tale metodica permette la dissezione accurata del tessuto tonsillare dallo strato muscolare profondo e la coagulazione   in un campo esangue, utilizzando per tutto il tempo un unico strumento costituito da un manipolo malleabile.

Il video mostra i tempi pressochè reali di una tonsillectomia in una ragazza di 20 anni affetta da tonsilliti ricorrenti. L’escissione nel piano di clivaggio fra parenchima tonsillare e fibre muscolari permette una significativa riduzione del dolore postoperatorio ed una più rapida guarigione della loggia tonsillare se paragonata con le tecniche di dissezione bipolare.

L’indicazione più valida è nelle tonsille ipertrofiche intraveliche dei bambini, dove il piano di dissezione è a livello della capsula, senza coinvolgimento dei muscoli parafaringei.

Per ulteriori approfondimenti si possono consultare anche i seguenti articoli:

– La Radiofrequenza nel Trattamento dei Turbinati http://www.mauriziovigili.it/la-radiofrequenza-nel-trattamento-dei-turbinati/
– Indicazioni alla Tonsillectomia in età pediatrica http://www.mauriziovigili.it/indicazioni-alla-tonsillectomia-in-eta-pediatrica/
– Apnea e faringite: benefici a breve termine della tonsillectomia in età pediatrica http://www.mauriziovigili.it/apnea-e-faringite-benefici-a-breve-termine-della-tonsillectomia-in-eta-pediatrica
– Tonsille e Adenoidi: cosa servono? http://www.mauriziovigili.it/tonsille-e-adenoidi-cosa-servono/

2 thoughts on “Tonsillectomia con Radiofrequenza al Plasma (Coblator)

  1. Buonasera dottore,

    Conosce nell’area urbana di Milano centri dove viene impiegata questa metodica? Si considera applicabile anche per la risoluzione dei problemi derivanti da tonsille criptiche?

    Grazie in anticipo

    • Grazie per le sue domande. Una delle indicazioni più valide dell’uso della radiofrequenza riguarda proprio i problemi legati alle tonsille criptiche, vale a dire l’assenza di veri e propri episodi di infezione batterica con placche e febbre, ma la frequente presenza di fastidi dovuti a residui di cibo parzialmente digeriti dagli enzimi salivari che si fermano nelle cripte tonsillari causando alitosi, mal di gola talora febbricola. In questi casi la radiofrequenza consente di effettuare una rimozione parziale della tonsilla o meglio delle cripte tonsillari, rimodellando la tonsilla stessa. L’intervento è meno doloroso con minor rischio di sanguinamento. Alla seconda domanda, riguardo la zona urbana di Milano non so risponderle.

      Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *