Test rapido dell’olfatto e sospetto di Covid19

test rapido dell'olfatto

Test rapido dell’olfatto: novita’ utile anche nel sospetto di Covid19Un nuovo test rapido (OST TEST), ideato e prodotto in Italia, in appena 2 minuti permette di capire se un paziente è in grado di percepire gli odori  e quindi stabilire il grado di alterazione olfattiva.

In un recente studio pubblicato su Frontiers in Medicine, gli autori, neurofisiologi dell’Università di Chieti, hanno monitorato la capacità olfattiva dei pazienti che si rivolgevano al PS con forme severe di iposmia, scoprendo una correlazione diretta fra peggiori capacità olfattorie e maggiore aggressività virale.

Alterazione dell’olfatto severe fino all’anosmia, con secondaria alterazione della percezione dei sapori sono segni tipici e precoci di infezione da SARS-CoV-2.

L’OST-Test è un kit realizzato anche grazie alla stampa 3D e prevede l’uso di una App gratuita per smartphone e tablet per poter eseguire correttamente l’esame e confermare il risultato in tempo reale.

 

BIBLIOGRAFIA
Mazzatenta, G. Neri, D. D’Ardes, C.
De Luca. S.Marinari  , Camillo Di Giuli et al. Smell and taste in severe CoViD-19: self-reported vs. testing.Front. Med. | doi: 10.3389/fmed.2020.589409

 

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Anosmia da SARS-CoV2: qual è l’evoluzione?

Questionario su Anosmia all’epoca del Covid-19

Anosmia: tornare a sentire gli odori

Covid-19 e Iposmia

Questionario su Anosmia all’epoca del Covid-19