+39 06 80 95 83 91/319/342Casa di cura "Quisisana"

Pazienti OSA: chirurgia meglio della cPAP

Pazienti OSA

Pazienti OSA: chirurgia meglio della cPAP nel ridurre il rischio di gravi patologie associate nei pazienti OSA. Nei soggetti affetti da Apnee Ostruttive (OSA)  l’efficacia del trattamento chirurgico disostruttivo sui tessuti molli è variabile se giudicato esclusivamente sulla base della diminuzione dell’indice Apnea Ipopnea (AHI). (altro…)

Leggi tutto >

Apnee notturne ostruttive

apnee notturne ostruttive

Apnee notturne ostruttive. La video intervista rilasciata alla rubrica di Salute “Live Social SU Radio Roma Capitale tratta delle APNEE NOTTURNE OSTRUTTIVE una patologia emergente se si considera che in Italia circa 6 milioni maschi in eta’ lavorativa ne siano affetti. (altro…)

Leggi tutto >

OSAS Epiglottis Stiffening Operation

OSAS

OSAS: Trattamento chirurgico dell’instabilità epiglottica “Epiglottis Stiffening Operation”. L’introduzione routinaria della DISE nella diagnostica per il corretto inquadramento dei pazienti affetti da OSAS ha permesso di evidenziare il ruolo del collasso anche di strutture laringee, in particolare dell’epiglottide. (altro…)

Leggi tutto >

La Sindrome del Naso Vuoto: cosa c’è da sapere?

Sindrome del Naso Vuoto

La Sindrome del Naso Vuoto: cosa c’è da sapere? La Sindrome del naso vuoto o Empty nose syndrome  (ENS) è una condizione relativamente rara nella quale le fosse nasali appaiono pervie e morfologicamente normali, ma il paziente lamenta una cattiva respirazione nasale con sintomatologia fastidiosa. (altro…)

Leggi tutto >

Apnea nel sonno: MAD non riduce rischio cardiovascolare

apnea sonno

Apnea nel sonno: MAD utile ma non riduce rischio cardiovascolare. Due mesi di terapia con Oral devices per l’ avanzamento mandibolare (MAD) riducono l’apnea ostruttiva nel sonno (OSA) nei pazienti che presentano forme gravi, ma non hanno alcun effetto sui marcatori infiammatori e metabolici che connettono l’OSA alle malattie cardiovascolari. (altro…)

Leggi tutto >