+39 06 80 95 83 42Casa di cura "Quisisana"

Apnea nel sonno: MAD non riduce rischio cardiovascolare

apnea sonno

Apnea nel sonno: MAD utile ma non riduce rischio cardiovascolare. Due mesi di terapia con Oral devices per l’ avanzamento mandibolare (MAD) riducono l’apnea ostruttiva nel sonno (OSA) nei pazienti che presentano forme gravi, ma non hanno alcun effetto sui marcatori infiammatori e metabolici che connettono l’OSA alle malattie cardiovascolari. (altro…)

Leggi tutto >