Stenosi laringea benigna dell’adulto

Stenosi laringea benigna

Stenosi laringea benigna dell’adulto: il Trattamento Transorale con Laser CO2. Il gruppo dell’amico Giorgio Peretti, Direttore della Clinica ORL dell’Università di Genova, ha pubblicato un lavoro sul trattamento esclusivamente transorale della stenosi laringea benigna (BLS) nel periodo 2013-2017.

La BLS si riferisce usualmente ad un anormale restringimento delle vie respiratorie superiori che coinvolge uno o più siti della laringe tra sopraglottide, glottide ed ipoglottide.

I pazienti trattati sono stati 40 (23 m.-17 f., età media 61anni), stadiati secondo la classificazione delle stenosi laringotracheali della European Laryngological Society: 10 (25%) erano di grado I, 9 (23%) di grado II, e 21 (52%) di grado III.

La maggior parte delle stenosi era stata causata da chirurgia laringea precedente (50%), seguita da radioterapia (20%), eziologia idiopatica (12%), granulomatosi con poliangite (10%) ed intubazione prolungata (8%).

Il trattamento chirurgico transorale era stato effettuato utilizzando Laser CO2 in microlaringoscopia ed era consistito in: incisione radiali della stenosi (25%), cordotomia posteriore con parziale aritenoidectomia (20%), lisi di sinechie cicatriziali (50%), con allestimento o meno di microflap locale in 7 e 13 pazienti rispettivamente.

Uno stent temporaneo (silastic Keel o Montgomery T tube) era stato posizionato al termine della procedura chirurgica in 13 pazienti (33%) per garantire la stabilizzazione della pervietà aerea ed evitare la formazione di future sinechie.

Il trattamento transorale aveva provocato un miglioramento della qualità di vita con un significativo decremento deI Voice Handicap Index (VHI-30) score (p<0.0001); miglioramento di Airway (p=0.008) – Dyspnea (p<0.0001) and Voice (p<0.0001) scores.

La deglutizione, valutata con Swallow score e mediante questionario autosomministrato EAT-10 non aveva subito variazioni nella valutazione pre e post trattamento.

Non vi erano state complicanze perioperatorie maggiori e la percentuale di decannulazioni tra i pazienti con tracheostomia in sede (16) era stato del 63%.

In conclusione il trattamento transorale di pazienti affetti da Stenosi Laringea Benigna selezionati (grado I-III e coinvolgimento di massimo due siti laringei) da parte di un team di chirurghi ed anestesisti con alto livello di esperienza in chirurgia endoscopica è associato ad un significativo miglioramento della qualità di vita soprattutto riguardo al miglioramento della voce e della respirazione.

I risultati sono comparabili con quelli ottenuti con chirurgia aperta del collo, ma il trattamento è assai meno invasivo.

BIBLIOGRAFIA
F.Incandela, F.Missale, F.Mora , F.Marchi, I. Fiz , C.Piazza e G.Peretti   . Transoral management of adult benign laryngeal stenosis.July 2020 European Archives of Oto-Rhino-Laryngology    DOI: 10.1007/s00405-020-06210-5

 

Stenosi laringea benigna


Se pensi di avere una stenosi laringea dopo precedente chirurgia o intubazione prolungata o radioterapia, prenota una visita con laringoscopia presso uno degli studi. Il trattamento laser endoscopico transorale della stenosi è praticabile presso la Clinica Quisisana con buoni risultati funzionali, senza complicanze maggiori.

Per ulteriori approondimenti sulla Stenosi Laringea, Vi consiglio di leggere gli articoli ai seguenti link:

Dilatazione con Balloon delle Stenosi Laringo Tracheali

Paralisi Cordali in Adduzione (video)

Tracheoplastica con laser Co2 per Stenosi Laringotracheale

Paralisi Cordali in Adduzione: Il Trattamento con Laser Co2

La Tecnologia Laser CO2

LASER CO2 – Allestimento della Sala operatoria