Snot-22 puo’ predire il rischio di reinterventi sui seni paranasali

SNOT222

Snot-22 puo’ predire il rischio di reinterventi sui seni paranasali

E’ possibile predire quali pazienti affetti da sinusite cronica e trattati chirurgicamente hanno probabilità di andare incontro ad una recidiva ed essere operati nuovamente?

Un lavoro inglese su 668 pazienti pubblicato su Rhynology 2016 ha valutato se variazioni nei punteggi del questionario di valutazione SNOT-22 potevano identificare pazienti a rischio di subire un reintervento per recidiva di sinusite cronica. Sono stati valutati 668 pazienti sottoposti a chirurgia (FESS) per 60 mesi dopo il trattamento.

Mentre il 70% dei pazienti manteneva un miglioramento dello SNOT-22 pari almeno al valore di un Minimal Important Clinical Difference (MCID : 9 punti ) nel postoperatorio, il gruppo di pazienti che non riusciva a mantenere un punto di MCID, fra 3 e 12 mesi dopo la chirurgia, presentava un elevato rischio di dover subire una chirurgia di revisione.

Questi pazienti avevano uno score alto sulla valutazione della TC preoperatoria, una chirurgia rinosinusale incompleta, asma, allergia all’Aspirina, predominanza del tipo Th2 di infiammazione e valori alti di eosinofilia.

BIBLIOGRAFIA
Rudmik L., Soler Z, Hopkins C. Using preoperative SNOT-22 to help predict the probability of revision surgery, Rhinology, 2016:54:111-6

 

Per ulteriori approfondimenti si possono consultare anche i seguenti articoli:

Rinosinusite cronica: il trattamento chirurgico migliora qualità del sonno

Patologia Rinosinusale Monolaterale

Che cosa sono i Turbinati?

La Sinusite Cronica aumenta il rischio di Tumori del distretto cervico-facciale?

Una tecnica nuova per risolvere il dolore da sinusite frontale

Mal di testa e sinusite: Quando?