Otite Media Acuta: prevenire il posizionamento del tubo di drenaggio trans timpanico nei bambini affetti

otite media acuta

Prevenire il posizionamento del tubo di drenaggio trans timpanico nei bambini con Otite Media Acuta. Le linee guida dell’American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgery Foundation (AAO-HNSF) sull’uso dei tubi di drenaggio transtimpanici nei bambini affetti da Otite Media, revisionate nel 2018, offrono le seguenti indicazioni:

a) L’inserimento del tubo di drenaggio transtimpanico non dovrebbe essere effettuato in bambini con ricorrenti OMA che non abbiano versamento nell’orecchio medio (MEE) al momento della decisione di candidare al paziente all’intervento.

b) L’inserimento del tubo di drenaggio transtimpanico bilaterale dovrebbe essere effettuato in bambini che hanno Otite media con versamento (MEE) ) al momento della decisione di candidare al paziente all’intervento.

C) Devono essere fornite tutte le informazioni ai genitori/parenti dei bambini con drenaggio transtimpanico riguardo alla durata attesa della funzione tubarica, al programma di follow-up, e l’individuazione delle eventuali complicanze.

d) Devono essere prescritti solamente antibiotici topici in gocce auricolari, senza uso di antibiotici per via orale, per bambini con otorrea non complicata dal tubo di drenaggio

e) Va strettamente consigliata la routinaria precauzione verso l’acqua (uso di tappi o cuffie) evitando il nuoto od altri sport acquatici per i bambini con tubi di drenaggio

La raccomandazione di non posizionare tubo di drenaggio transtimpanico in assenza di MEE è stata ribadita nella raccomandazione dell’Action Statement 6.

Un recente studio pubblicato su International Journal of Pediatric Otorhinolaryngology ha valutato l’efficacia di tale raccomandazione ed i fattori di rischio potenziali che influenzano il successo della strategia dell’osservazione in attesa (Watchful Waiting WW).

123 bambini di età compresa fra 6 anni e 12 anni, senza versamento endotimpanico al momento della visita, ma con 3 o più episodi di Otite Media Acuta (OMA) in 6 mesi o 4 o più episodi in 12 mesi, sono stati seguiti con follow up di visita ogni 4 mesi, salvo ripresentarsi dopo infezioni intercorrenti.
Ogni caso di ripetute OMA o di versamento endotimpanico (MME), andava incontro al posizionamento del tubo di drenaggio transtimpanico ed era giudicato un fallimento della strategia del W.W.

Il successo della strategia di attesa si è riscontrato nel 66% dei casi, mentre 42 bambini (34%) sono andati incontro al posizionamento del tubo di drenaggio.

Non si è riscontrata nello studio alcuna associazione statisticamente significativa riguardante età, razza, sesso, esposizione al fumo, attenzione quotidiana, mese di presentazione della patologia tra bambini che sono andati incontro a fallimento della terapia osservazionale rispetto a quelli con versamento in cui veniva posizionato drenaggio.

I risultati dello studio sembrano i mitigare la rigorosità delle linee guida sul non necessario posizionamento del tubo di drenaggio transtimpanico nei bambini con ripetute OMA senza versamento nell’orecchio medio.

BIBLIOGRAFIA:
P.F.Lavere, J.F.Ohlstein, S.Smith et al. Preventing unecessary tympanostomy tube placement in children. Int J P ORL, Vol 122, : 40-43.July 2019

 

Concordo personalmente con la prudenza nelle indicazioni al posizionamento del tubo di drenaggio transtimpanico, che riservo ai casi di otite media acuta con versamento persistente, resistente alle terapie mediche e termali (insufflazione tubarica).

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

L’uso del Tubo di Drenaggio Transtimpanico nell’Otite Media Secretiva

Tubi di drenaggio transtimpanico: rischi e benefici

Otite media cronica del bambino

Otiti medie acute e croniche: complicanze

Otite Media Effusiva: nuovo dispositivo per la cura

Otite media con versamento: gene della mucina connesso a perdita di udito

Otite media dell’infanzia: la terapia antibiotica breve non paga

Otite Esterna Batterica: patologia insidiosa