Oncologia: trattare paziente fumatore costa di più

Oncologia

Oncologia: trattare un paziente che fuma costa molto di più. Se un paziente oncologico è un fumatore attivo, è probabile che il trattamento terapeutico sia meno efficace e più costoso.

Lo afferma uno studio canadese pubblicato su Jama. Il costo aggiuntivo ammonta a circa 11.000 dollari a persona e deriva in gran parte da ulteriori trattamenti necessari dopo che i fumatori non riescono a rispondere alle terapie antitumorali di prima linea.

La probabilità che ciò accada è stimata nello studio intorno al 60% in più rispetto ai non fumatori.

Per gli olte 1,6 milioni di pazienti con diagnosi di cancro negli Stati Uniti ogni anno, ciò equivarrebbe a potenziali costi annuali aggiuntivi di 3,4 miliardi di dollari.

BIBLIOGRAFIA
G. Warren, E. Garrett-Mayer, R.G. Salloum, et al Attributable Failure of First-line Cancer Treatment and Incremental Costs Associated With Smoking by Patients With Cancer JAMA Netw Open. 2019;2(4):e191703. doi:10.1001/jamanetworkopen.2019.1703

Condivido il fatto che questi risultati dovrebbero dare ai fumatori con il cancro un motivo in più per smettere. Ogni Istituto di cura dei Tumori dovrebbe sottoporre a screening per l’uso di tabacco ed offrire tutti i mezzi disponibili per aiutare questi pazienti a smettere il prima possibile. Anche le Istituzioni e la politica dovrebbero condividere di più questo obiettivo.

Sei un fumatore? Prenota una visita con laringoscopia.
La prevenzione e la diagnosi precoce sono ancora l’opzione migliore.

Per uteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Il fumo peggiora l’udito

Esercizio aerobico, fumo di sigaretta e corde vocali

Tumori laringei e fumo di sigaretta

Il Fumo fa male all’udito soprattutto nelle donne

Non Fumare dopo Intervento di Settoplastica!

Il Fumo Causa il Cancro: quali i fattori prognostici negativi?

Il fumo uccide ma è anche la principale causa di morte evitabile