Mal di testa e sinusite: Quando?

Hai il mal di testa ?  Non è sempre facile trovare immediatamente la causa .

Sono più di 150  infatti le forme di cefalea ed ognuna va affrontata nel modo adeguato e con i rimedi giusti . Perchè un mal di testa possa essere imputato a sinusite o rinosinusite  ci devono essere i segni  clinici  della sinusite acuta o di una sua  riacutizzazione, comunque di una infiammazione dei seni paranasali.
Il mal di testa da sinusite è caratterizzato da un dolore sordo  e pulsante alla parte superiore del volto, attorno agli occhi ed alle guance  dovuto all’aumento di pressione all’interno dei seni paranasali.  La causa è generalmente una infezione virale o batterica  che a partenza dal naso crea un aumento di produzione del muco, un edema delle mucose   con conseguente ostruzione dei punti  di passaggio  fra naso e cavità paranasali e l’infezione del muco che rimane bloccato  all’interno  dei seni stessi.

Mal di testa2Ci devono pertanto sempre essere i segni di ostruzione nasale, secrezioni di muco denso di colore giallo-verdasto, spesso febbre, tosse, riduzione dell’olfatto e del gusto. La cefalea da sinusite compare soprattutto al mattino,   peggiora  quando ci si china  o quando si muove la testa.  La sensibilità ai rumori forti e alla luce, la nausea e il vomito, non sono presenti nel mal di testa da sinusite,  ma riscontrabili spesso invece nelle emicranie.
Nel caso in cui i sintomi del mal di testa da sinusite fossero lievi potrebbe   essere sufficiente una terapia a base di riposo, idratazione abbondante, decongestionanti nasali e, se necessario, antidolorifici.
Occorre fare una  visita otorinolaringoiatrica  se si sono manifestati i segnali spia della sinusite diverse volte in un anno, se i sintomi vanno avanti da oltre 10 giorni, se i farmaci da banco risultano inefficaci e se si manifesta febbre sopra i 38° C.