Covid-19: perché i bambini sono affetti da forma più lieve?

covid-19

Covid-19: perché i bambini sono affetti da forma più lieve? Le ragioni per cui i bambini affetti da COVID-19 sviluppano una infezione più lieve, come già accaduto in occasione di SARS e MERS, possono essere diverse.

A) La differenza del sistema immunitario rispetto agli adulti ed in particolare agli anziani: la risposta immunitaria innata nei bambini è più forte, con maggior numero di Linfociti, T e B e natural killer, anche se il sistema immunitario infantile è “immaturo” con una maggior esposizione ad infezioni respiratorie (virus respiratorio sinciziale, virus dell’influenza). I bambini inoltre hanno una risposta proinfiammatoria (citochine) inferiore agli adulti e sono meno predisposti a sviluppare una sindrome da distress respiratorio acuto.

B) Minori comorbidità associate rispetto agli adulti.

C) Maggior diffusione dei Coronavirus circolanti nell’età infantile con una possibile immunità preesistente ed anticorpi crossreattivi verso SARS-CoV-2 .

D) L’elevata colonizzazione mucosa da virus e batteri delle vie respiratorie alte può costituire una competizione alla colonizzazione da parte di SARS-CoV-2.

E) I bambini sono infettati prevalentemente da adulti (familiari), il che vuol dire che gli viene trasmesso un virus di seconda o terza generazione, che nella SARS e MERS significava una minor carica patogena.

F) I bambini hanno un minor numero di ACE2 recettori, che sono uno dei principali recettori di entrata di SARS e SARS-CoV-2.

È ancora incerto se bambini asintomatici possano trasmettere il virus e se  possano costituire un serbatoio  di SARS-CoV-2.

E’ stato comunque documentato che i bambini, anche se asintomatici, possono avere una elevata carica virale e che il virus può essere escreto con le feci per un lungo periodo di tempo. Sembra che esistano anche differenze nella manifestazione clinica di COVID-19 nei bambini nei differenti paesi.

Mentre in Asia ed Europa la manifestazione clinica è lieve, dagli USA ci sono stati report alla fine di Marzo di almeno 35 casi che hanno reso necessaria la ventilazione meccanica ed un caso di morte.

È possibile che le diverse politiche vaccinatorie possano giocare un ruolo nell’influenzare la diversa risposta immunitaria.

Per ulteriori approfondimenti su Covid-19 e bambini, si può consultare anche l’articolo al link http://www.mauriziovigili.it/infezione-da-sars-cov2-nei-bambini/