Carcinoma Squamoso dell’Orofaringe

Carcinoma squamoso orofaringeo

Carcinoma Squamoso dell’Orofaringe: asportazione per via transorale con Lser CO2 (Oropharyngeal Squamous Cell Carcinoma: TORS By CO2 LASER). Il video mostra l’asportazione per via Transorale con Laser Co2 di un Carcinoma squamoso dell’Orofaringe intramucoso, esteso al palato molle ed alla tonsilla palatina.

Valutata l’estensione della lesione all’interno del palato molle ed il coinvolgimento inferiormente della tonsilla palatina di destra, con il Laser Co2 si incide la mucosa e si procede alla dissezione e scollamento della neoplasia, aiutandosi con pinza bipolare per l’emostasi dei vasi più grassi e con lo scollatore da tonsilla per crearsi un piano di clivaggio.

La dissezione iniziata dl polo superiore, prosegue poi lateralmente dall’alto in basso, arrivando al piano dei muscoli pterigoidei.

L’azione di taglio del Laser in modalità continuo superpulsato a 4 Watt di potenza, consente un taglio preciso, in campo esangue.

La trazione dei tessuti con aspiratore agevola l’azione di taglio del Laser.

Si prosegue poi al polo inferiore, individuato il limite della neoplasia aiutandosi con la palpazione intermediata dallo scollatore tonsillare.

Si procede sezionando il solco amigdalo glosso e controllando a vista il piano di resezione nel tessuto muscolare.

L’aspiratore aiuta a mantenere i tessuti in trazione agevolando l’azione di taglio in piano esangue macroscopicamente pulito.

L’asportazione avviene in monoblocco e l’esame istologico definitivo conferma   trattarsi di carcinoma squamoso scarsamente differenziato in stadio T3 HPV positivo, N1 allo svuotamento latero cervicale.

La ricostruzione del palato molle avviene ruotando l’ugola sezionata per il lungo a colmare parzialmente la perdita di sostanza.

Per la presenza di metastasi in un linfonodo con estensione extracapsulare il paziente è stato sottoposto a Radioterapia complementare postoperatoria.

A 8 anni dal trattamento il paziente è vivo, senza malattia con una buon risultato funzionale che gli consente di mangiare e parlare in modo normale.

Il video conferma che il trattamento chirurgico transorale con Laser Co2 per i tumori resecabili dell’Orofaringe HPV positivi rappresenta una scelta terapeuticamente valida alternativa alla Radiochemioterapia, con minori effetti collaterali.

Il Laser Co2 rappresenta tutt’ora, nell’orofaringe laterale, uno strumento di assoluta validità in comparazione con la Chirurgia Robotica con costi incomparabilmente più contenuti.

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Carcinoma dell’Orofaringe: proposta di nuova classificazione

HPV Positività: prognosi migliore nei tumori orofaringe, ipofaringe, cavo orale e laringe

Trattamenti nei tumori orofaringei HPV correlati

I Tumori dell’orofaringe Hpv Correlati: Entità a se stante?

Tumore Orofaringeo Hpv indotto

Tumori orali ed orofaringei: utile la Radioterapia post-operatoria

Carcinomi squamocellulari di testa e collo

La Chirurgia Radioguidata del Linfonodo Sentinella nei Tumori del Cavo orale

L’esame istologico del linfonodo sentinella nei Carcinomi del cavo orale

Sentinel Node: Eightsnb Symposium

L’esperienza personale nelle Biopsia del Linfonodo Sentinella nei T1-T2 del Cavo orale

Il ruolo della Medicina Nucleare nella biopsia del linfonodo sentinella nei tumori del cavo orale

La Biopsia del Linfonodo sentinella nei tumori della bocca

Linfonodo Sentinella: surgical consensus guidelines

Linfonodo Sentinella: Esperienza preliminare all’Ospedale San Carlo

Tumori orali ed orofaringei in aumento nei giovani

La Tecnologia Laser CO2

LASER CO2 – Allestimento della Sala operatoria

Il Laser Co2 nelle lesioni del Cavo Orale

L’uso del Laser CO2 nella chirurgia del cavo orale

Il Laser CO2 nella prevenzione dei tumori della bocca

Uvulopalatoplastica Laser Assistita (LAUP)