Angioma Capillare Lobulare della Fossa Nasale

Angioma capillare

Angioma Capillare Lobulare della Fossa Nasale: asportazione endoscopicaL’angioma capillare lobulare è una lesione benigna, a rapida crescita, solitamente solitaria, ad etiologia sconosciuta, che colpisce la cute e le mucose del cavo orale e del naso.

Sono interessate preferenzialmente le donne.

Il caso riguarda una donna di 57 anni che si presenta alla visita per una ostruzione nasale sinistra ed inoltre con rari episodi di epistassi.

Alla rinoscopia la fossa nasale sinistra appare occupata da una neoformazione solida, rosso-purpurea, ricoperta di essudato fibrinoso, non sanguinante al tatto, aderente al setto nasale ed indissociabile dal turbinato medio. Lo studio TAC non evidenziava particolari caratteristiche, salvo una forte presa di contrasto che deponeva per lesione vascolarizzata.

Prima di procedere alla asportazione chirurgica endoscopica era stata eseguita una biopsia nasale che risultava non diagnostica.

L’intervento endoscopico con ottica 0° evidenziava, dopo decongestione con vasocostrittore da contatto, una lesione solida sita a ponte fra setto medialmente, e turbinato medio ed inferiore dai quali appariva indissociabile.

Dopo infiltrazione di anestetico locale e vasocostrittore, la lesione veniva delimitata includendo la mucosa settale scollata dal pericondrio, la testa del turbinato medio nel punto di aderenza alla lesione e resecando l’intero turbinato inferiore.
L’ escissione era sempre preceduta da coagulazione con pinza bipolare endoscopica.

L’intervento si concludeva con asportazione completa della lesione, senza sanguinamento intraoperatorio e con integrità funzionale.

L’esame istologico diagnosticava un angioma capillare lobulare caratterizzato da una proliferazione esofitica e lobulare di capillari entro uno stroma fibromixoide. Era presente un consistente infiltrato cellulare infiammatorio.

La paziente ha avuto un decorso postoperatorio regolare, con assenza di sanguinamento e soddisfacente risultato funzionale respiratorio.

Per ulteriori approfondimenti, si possono consultare anche i seguenti link:

Il turbinato medio: è utile resecarlo nella FESS?

La disfunzione tubarica migliora con la FESS

Galvanocaustica delle Varici del Setto

FUNGUS BALL: Trattamento endoscopico rinosinusale (E.S.S.)

Asportazione endoscopica “Low Grade Sinonasal Sarcoma”

Che cosa sono i Turbinati?