Analisi molecolare e immunologica carcinoma laringeo

analisi molecolare

Analisi molecolare ed immunologica nel carcinoma laringeo: confronto fra fumatori e non fumatori. Uno studio condotto al Johns Hopkins Hospital di Baltimora (USA) ha confrontato, utilizzando microarry tissutale (TMA), i marker immunologici e molecolari  nello specimen tumorale di pazienti fumatori e non fumatori affetti da carcinoma squamoso della laringe.  postoperatoria.

analisi molecolare   (CARCINOMA TERZO ANT CVDX (foto Vigili)

I pazienti non fumatori sono risultati  statisticamente più giovani al momento della diagnosi (<45 anni p= 0.001) ed affetti prevalentemente da carcinoma glottico (p=0.003).

Nell’analisi con TMA non si è riscontata  sostanziale differenza fra il gruppo dei fumatori (20) e dei non fumatori (14)  sul pattern di  espressione  dei più comuni marker molecolari ed immunologici:  p16, positività a HPV-ISH (mRNA ibridizzazione in situ), PTEN (phosphatase and tensin homolog), p53, od espressione del PD-L1( programmed death-ligand1).

L’ipotesi di una etiologia alternativa al fumo legata all’aumento di incidenza del Carcinoma laringeo rimane da dimostrare.

KEYWORDS:
HPV; Immunohistochemistry; Laryngeal cancer; Squamous cell carcinoma

BIBLIOGRAFIA
Malm IJ Rooper LM, Bishop JA, Ozgursoy SK, Hillel AT, Akst LM, Best SR.Molecular and immunologic analysis of laryngeal squamous cell carcinoma in smokers and non-smokers. Am J Otolaryngol. 2019 Mar – Apr;40(2):213-217. doi: 10.1016/j.amjoto.2018.11.009.

Per ulteriori informazioni, si possono consultare i seguenti link:

La Disfagia nell’anziano: un problema importante

Reflusso Gastroesofageo: la malattia aumenta il rischio di sviluppare tumore della laringe

Papillomatosi Laringea

Laser Co2 a Fibra-Trattamento Patologia Benigna Laringea

Granuloma Piogenico della Laringe

HPV Positività: prognosi migliore nei tumori orofaringe, ipofaringe, cavo orale e laringe

Tumori laringei e fumo di sigaretta

Esercizio aerobico, fumo di sigaretta e corde vocali

Il Fumo Causa il Cancro: quali i fattori prognostici negativi?